· 

rose e Venezia

Ci siamo! Venezia è davanti a me in tutta la sua bellezza. Quando arrivo a Venezia mi sento a casa, è una specie di cura dell'anima.

Prendo il vaporetto e mi dirigo a Palazzo Grassi per incontrare Anita Cerpelloni nel suo piccolo e meraviglioso laboratorio ART3160.

Un giro di ciaccole e prepariamo le scrivanie per gli iscritti al laboratorio "il libro delle rose".

Anita è un'artista della carta oltre che calligrafa fine. Innamorata del giappone e si vede in tutto quello che fa.

Mangiamo al "bancaro" (piccola trattoria Veneziana) spuncetti e un bicchiere di vino.

Il pomeriggio cominciamo la nostra lezione sulle rose, acqua colore e rose. La sera si comincia a preparare il lavoro di legatoria che faremo l'indomani.

Ci si saluta, treno e tutti a casa. Qualcuno decide di dormire a Venezia (invidia)

L'indomani piove sigh! Si dipinge e si rilega il libro in modo che le nostre rose siano contenute in uno scrigno di bellezza.

Grazie a tutti i partecipanti, è stato bellissimo.

 

Scrivi commento

Commenti: 0